La minestra è maritata il giorno di santo Stefano

La minestra maritata (o pignato grasso) è stata per lungo tempo una delle pietanze più consumate a Napoli sino all’introduzione della pasta, protagonista indiscussa delle tavole dal Seicento. Questo piatto era, ed è tuttora, preparato con verdure unite a diversi tipi di carne, motivo per il quale la minestra era detta “maritata”. Nel cercare le sue origini … Leggi tutto La minestra è maritata il giorno di santo Stefano

Annunci

La pizza di scarole, un classico della Vigilia di Natale

La pizza di scarole è il piatto tipico della tradizione da poter gustare alla Vigilia di Natale per soddisfare i primi languori e senza esagerare, nell'attesa della lauta cena con tante pietanze a base di pesce. Le scarole, note anche come indivia, sono un tipo di verdure. A Napoli ed in Campania ne abbiamo di … Leggi tutto La pizza di scarole, un classico della Vigilia di Natale

Pizz e foje, tradizione d’Abruzzo

Se vi trovate in Abruzzo per turismo o per lavoro, vi consigliamo di provare un piatto tipico di tutta la zona, con particolare attinenza alla provincia di Chieti (Lanciano in particolare): pizza e foje. Si tratta di una pietanza che trae le sue origini dalla tradizione contadina, tipica di questa regione appenninica. La farina di … Leggi tutto Pizz e foje, tradizione d’Abruzzo

Zucchine alla scapece, squisitezza non solo in estate

Tipica della cucina napoletana questa deliziosa pietanza è preparata soprattutto in estate; alla scapece possiamo preparare anche la zucca, le melanzane o anche le carote. La sua origine resta piuttosto incerta: per alcuno la parola “scapece” deriva dall'unione di  “esca” (prefisso latino per alimento) + “alice” (il pesce azzurro più usato in cucina e solitamente marinato) oppure … Leggi tutto Zucchine alla scapece, squisitezza non solo in estate

Melanzane al cioccolato, gusto antico da provare

Le  origini della “mulignana cu’ o doce”  si ritrovano nella storia di un antico borgo di Napoli: santa Lucia dove i suoi abitanti, i luciani, celebravano il 15 agosto di ogni anno, la festa della 'Nzegna (consegna), per commemorare il ritrovamento, tra le reti dei pescatori, di una cassa contenente un quadro della Vergine (ancora … Leggi tutto Melanzane al cioccolato, gusto antico da provare

Roccocò, fasto ed equilibrio

Se il nome del famosissimo dolce natalizio chiamato roccocò (rigorosamente con due "c") fa pensare a quello dello stile artistico - architettonico del primo settecento (il rococò con una sola "c"), il legame, se non diretto, esiste. Esso rappresenta, infatti, il trionfo del fasto, ma anche dell'equilibrio dei suoi ingredienti. E ora vi spieghiamo il … Leggi tutto Roccocò, fasto ed equilibrio

La zeppola dell’8 dicembre

Tradizione e religiosità popolare rendono unici giorni come quello dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria; non dà solo inizio al lungo periodo liturgico dall’Avvento sino al Natale, ma anticipa quel gran tripudio di dolci tipici di queste festività: primo fra tutti la zeppola, da non confondere con la famosa “zeppola di san Giuseppe”, diversa per … Leggi tutto La zeppola dell’8 dicembre

Erbazzone, tradizione emiliana

Sono tornata da qualche giorno da Reggio Emilia, cittadina prospera e accogliente, dove ho incontrato l’ erbazzone! I non emiliani probabilmente non avranno mai sentito parlare di questa deliziosa torta salata che è un vero orgoglio per i reggiani ed è stata riconosciuta dal ministero per le Politiche agricole come Prodotto agroalimentare tradizionale (P.A.T.). L’erbazzone, o “scarpasoun” nel dialetto … Leggi tutto Erbazzone, tradizione emiliana

Parmigiana di melanzane, delizia dei sensi

La parmigiana di melanzane: croce e delizia della domenica. Perché proprio di domenica? E’ il giorno in cui si ha più tempo, quel tempo che con la dedizione dà vita ad un piatto unico…  per i 4 sensi:  vista, olfatto, gusto e udito… di coloro che notano l’apprezzamento dei commensali! Ingrediente importante della parmigiana resta la … Leggi tutto Parmigiana di melanzane, delizia dei sensi

E il gateau divenne… gatto’!

Una vera delizia della cucina napoletana , sulle tavole già dal’ 700 grazie  all’inventiva dei “monsiù” - poi “monzù”, corruzione vernacolare del termine “monsieur” - i dilettosi chef parigini che, giunti alla corte borbonica al seguito della futura regina Maria Carolina, conferirono  un tocco di eleganza a piatti che solo in seguito anche il popolo avrebbe … Leggi tutto E il gateau divenne… gatto’!