S. Agata, sui due golfi e tra le meraviglie

In Campania, molto spesso, si crea dualismo tra le due meravigliose costiere che la regione può offrire: la sorrentina, appartenente alla provincia di Napoli, e la amalfitana, che invece è ascrivibile a quella di Salerno. Anche quando si è in autostrada, sulla Napoli - Salerno, una volta presa l'uscita di Castellammare di Stabia, si è … Leggi tutto S. Agata, sui due golfi e tra le meraviglie

Annunci

Solopaca, quando l’uva è in festa

A settembre, a Solopaca, l'uva è in festa. Il paesino di 4000 anime in provincia di Benevento, ospita infatti da ormai 38 anni, la festa dell'uva. Durante questa kermesse, che si svolge nella seconda domenica di settembre, uva e vino diventano protagonisti dell'intera vallata del fiume calore, da cui è attraversata la cittadina sannita. Numerosi … Leggi tutto Solopaca, quando l’uva è in festa

Rosso di Gragnano, frizzante di natura

"Feli', assicurati che sia Gragnano. Tu lo assaggi: se è frizzante, lo prendi, se no, desisti!". Con queste parole, Eduardo Scarpetta, nella sua opera "miseria e nobiltà" nella sua indimenticabile versione cinematografica, decide di onorare questo particolarissimo vino campano, in un dialogo tra i personaggi felice Sciosciammocca lo scrivano, e don Pasquale il fotografo, interpretati … Leggi tutto Rosso di Gragnano, frizzante di natura

Asprinio di Aversa, a “stairway to heaven”

Per raggiungere il Paradiso, bisogna usare una scala. Una stairway to heaven, insomma, come cantavano i Led Zeppelin. Così è un po' anche per l'Asprinio di Aversa, vino bianco d.o.c. prodotti a Caserta e provincia, che, per le caratteristiche uniche delle sue viti, richiede l'utilizzo di scale molto particolari per poter accedere ad ogni singolo … Leggi tutto Asprinio di Aversa, a “stairway to heaven”

Panuozzo di Gragnano, il cugino della pizza

Un cugino più piccolo, della provincia, come quello che viene  a trovarti ogni tanto, e cerca, da piccolo, di imitare i cugini più adulti, non ci riesce, ma crescendo acquisisce una sua identità. Il panuozzo nasce a Gragnano all'inizio degli anni 80, nei cui locali si producono ancora i migliori panuozzi, diffondendosi poi in tutta … Leggi tutto Panuozzo di Gragnano, il cugino della pizza

La pizza di scarole, un classico della Vigilia di Natale

La pizza di scarole è il piatto tipico della tradizione da poter gustare alla Vigilia di Natale per soddisfare i primi languori e senza esagerare, nell'attesa della lauta cena con tante pietanze a base di pesce. Le scarole, note anche come indivia, sono un tipo di verdure. A Napoli ed in Campania ne abbiamo di … Leggi tutto La pizza di scarole, un classico della Vigilia di Natale

Gli struffoli, i dolci natalizi più noti a Napoli

Gustare gli struffoli significa avvertire l’immediata dolcezza del miele che ricopre questi dolci, fatti di una pasta che si presenta compatta ma morbida con quel delicato sapore di liquore Strega. Nel caso degli struffoli, storia e leggenda si avvicendano senza notizie sicure. Unica certezza possiamo trovarla nel Seicento, con il trattato di Carlo Nascia “li … Leggi tutto Gli struffoli, i dolci natalizi più noti a Napoli

Il raffiolo, una dolcezza di Natale

Tra i tipici dolci natalizi napoletani,  vi è anche il raffiolo "a cassata". Dalla forma piuttosto insolita, questo dolce presenta un leggero strato di ghiaccia di zucchero che avvolge come in un abbraccio, il morbido pan di Spagna farcito con crema di ricotta, l'intenso cioccolato fondente e la delicata frutta candita. Oltre al raffiolo più tipico, … Leggi tutto Il raffiolo, una dolcezza di Natale

I mustaccioli, dolci natalizi al cioccolato

Sono facilmente riconoscibili grazie alla loro tipica forma romboidale (di 10-12 cm). Al primo assaggio la cioccolata fondente che li ricopre, lentamente si scioglie e cede il passo alla dolce e morbida pasta con il miele, poi alla cannella ed infine a quei piccoli pezzi di mandorla che suggellano il matrimonio di questi sapori. L’origine … Leggi tutto I mustaccioli, dolci natalizi al cioccolato

Zucchine alla scapece, squisitezza non solo in estate

Tipica della cucina napoletana questa deliziosa pietanza è preparata soprattutto in estate; alla scapece possiamo preparare anche la zucca, le melanzane o anche le carote. La sua origine resta piuttosto incerta: per alcuno la parola “scapece” deriva dall'unione di  “esca” (prefisso latino per alimento) + “alice” (il pesce azzurro più usato in cucina e solitamente marinato) oppure … Leggi tutto Zucchine alla scapece, squisitezza non solo in estate