A Benevento la più antica rappresentazione della Natività

Molti ritengono che il famoso presepe allestito nel 1223 da san Francesco d’Assisi a Greccio, in provincia di Rieti, sia la rappresentazione più antica della Natività ma sembra che esista una rappresentazione ben più antica, risalente al 1100 circa e custodita  a Benevento.

pulvinonativita-1ok

Nella città sannita , all’interno del chiostro medievale di santa Sofia, il visitatore non può che sorprendersi innanzi alla varietà ed all’estrema ricercatezza dei rilievi dei pulvini, ma ne esiste uno che più di tutti suscita ammirazione e decisa tenerezza per il suo soggetto, raro per l’epoca: la Natività. La Vergine con la sua veste solcata da profonde pieghe, veglia con la sua mano protesa sul Bambino in fasce. Si intravede la figura di Giuseppe accanto alla Madonna. Di lato l’Angelo che protegge la Sacra Famiglia e in alto la stella cometa che conduce i re Magi rappresentati dall’altro lato del pulvino. Infine il pastore con le pecore ed il suo cane che completano la scena. Sembra che l’opera risalga al 1150 circa e resta tuttora ignoto il nome del suo autore.

10ottnovkok

All’interno del chiostro furono attivi tre diversi autori, convenzionalmente noti come il “Maestro dei Mesi”, il “Maestro dei draghi” ed il “Maestro della cavalcata di Elefanti”. Le loro opere impreziosiscono quasi tutti i pulvini che sormontano le 47 colonne di granito, calcare ed alabastro poste lungo i lati del sito.

Come dei tronchi rovesciati posti tra i capitelli e gli archi, i pulvini si stagliano con molteplici figure per rappresentare il dissidio tra il Bene e del Male, il ciclo dei mesi, temi allegorici,  oppure scene bibliche o abitate da animali fantastici. Di particolare vigore plastico i rilievi sembrano capaci di andare ben oltre la superficie sulla quale sono stati scolpiti, come il leone in posa rampante.

chiostro-colonnatook.jpg

Il chiostro della chiesa di santa Sofia è sede del Museo del Sannio che custodisce anche testimonianze della cultura sannitica, reperti di epoca preistorica, vasi caudini, sculture greche e romane, opere di epoca egizia, medievale, moderna e contemporanea.

Info

luogo: Museo del Sannio

indirizzo: piazza santa Sofia, 82100 Benevento

orario: dalle 09.00 alle 19.00 (lunedi chiuso)

costo: biglietto intero € 6.00, ridotto € 4.00 (valido due giorni consente l’accesso al Museo del Sannio, al Chiostro della chiesa di santa Sofia, al palazzo Casiello, alla sezione egizia ad Arcos e al Museo dell’Arco di Traiano). Il biglietto di ingresso al Museo ed al Chiostro è di € 4.00, ridotto € 2.00. Il biglietto di ingresso al Chiostro è di € 2.00, ridotto € 1.00. Le riduzioni sono valide per tutti i residenti della Provincia, per gruppi di almeno 20 persone, visitatori di età superiore ai 65 anni, studenti italiani e stranieri di ogni ordine e grado, possessori di Carta Internazionale dello Studente, Soci Touring Club Italiano, soci CTS

contatti: 0824774763| info@museodelsannio.it

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...