Gli struffoli, i dolci natalizi più noti a Napoli

Gustare gli struffoli significa avvertire l’immediata dolcezza del miele che ricopre questi dolci, fatti di una pasta che si presenta compatta ma morbida con quel delicato sapore di liquore Strega.

struffoliok.jpg

Nel caso degli struffoli, storia e leggenda si avvicendano senza notizie sicure. Unica certezza possiamo trovarla nel Seicento, con il trattato di Carlo Nascia “li quattro banchetti  destinati per le quattro stagioni dell’anno” (1684) e con quello di Antonio latini “Scalco alla moderna […] ” (1692-1694) che attestano la diffusione degli struffoli anche nell’Italia centro – meridionale. Indicati come “struffoli” o anche come “strufoli”, sono noti all’epoca  anche quelli “alla romana” (come i dolci napoletani) e quelli preparati anche in Abruzzo, Umbria e Sicilia (Palermo).

5fc96be5f4b07e4c1798ca22d44e4873ok

Per gustare gli struffoli, occorre prepararli, per voi la mia ricetta:

500 gr di farina

3 tuorli

1 uovo intero

3 cucchiai di zucchero

½ bustina di “Pane degli angeli”

3 cucchiai di olio di semi

limone grattuggiato

un pizzico di sale

1 tazzina d’acqua

liquore Strega (o anice o anche il limoncello)

(per la copertura al miele)

200 gr di miele

2 cucchiai di zucchero

succo di mezzo limone

canditi (cedro, arancia ecc)

confetti colorati

Disponete la farina a fontana ed aggiungere tutti gli ingredienti dosando un po’ per volta l’ olio e il liquore (Strega o anice) che potrà essere aggiunto ulteriormente nel caso in cui la pasta risulti asciutta. Lavorate il composto fino a quando non sarà compatto.  Lasciate riposare la pasta coprendola con della pellicola per 30/45 minuti in frigo.

Trascorso il tempo indicato, la pasta sarà di nuovo lavorata ma per ricavarne piccoli cordoncini che saranno tagliati, in dadini molto piccoli, per essere fritti in una pentola (dal bordo alto) con olio in abbondanza.

La pasta si cuocerà sino ad assumere un colore quasi dorato. Dopo la cottura gli struffoli cotti saranno messi  su un piatto ricoperto di carta per eliminare l’olio in eccedenza.

Prendete una pentola piuttosto grande e unite lo zucchero (2 cucchiai) con il succo di mezzo limone e miscelate accuratamente il composto fino a quando, raggiunta una certa consistenza, aggiungete il miele (200 gr circa) continuando a miscelare. Una volta pronta versate nella pentola tutti gli struffoli e girate accuratamente fino a quando tutti i dolci non saranno completamente ricoperti.

5fc96be5f4b07e4c1798ca22d44e4873ok

Ultimo passaggio: disponete gli struffoli con il miele all’interno di un piatto decorato lasciando lo spazio centrale vuoto come se fosse una ciambella. Ricoprite i dolci di canditi, tantissimi confetti (“diavulilli” compresi),  strisce di cedro e ciliegie disposte sulla superficie per completare la decorazione.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...