Liquore alla menta, dolce elisir

La menta, presente negli orti dell’antica Pompei, era la pianta più usata per la preparazione della salsa per le sarde, per le carni o anche per un semplice condimento piccante.

Anche nel De re coquinaria, il testo classico della letteratura gastronomica romana (con circa 468 ricette e consigli sugli alimenti) l’autore Apicio suggeriva come preparare la salsa di menta per l’antipasto di pesche.

Nella Napoli del’700 l’impiego della menta era ancora attestato dal famoso cuoco Vincenzo Corrado che, nel “Del vitto pitagorico” del 1781, indicava la menta come condimento sulle insalate, sia crude che cotte, nei marinati di pesce e sulle braciole, polpette di bue ed arrosti di pesce.

Nella cucina napoletana la menta resta  tra gli ingredienti più importanti per la “scapece” (di carote, zucchine, di melanzane o zucca), per la preparazione della salsa verde (adatta alla carne arrosto o al pesce lesso, al forno o arrostiti) e per il liquore.

Ricetta del liquore alla menta

1 l alcool

150 gr di menta fresca

1l  ½ acqua

1 kg di zucchero

Mettere in infusione le foglie della menta in una bottiglia contenente l’alcool e chiudere ermeticamente per 10 giorni agitando occasionalmente il composto. Trascorso il tempo indicato preparare uno sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero. Una volta raffreddato aggiungerlo all’alcool ed alla menta e filtrarlo. Da servire freddo.

Liquore alla menta

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...