Ischia, l’isola del gigante Tifeo

Ischia fu il più antico stanziamento greco in Italia ed è plausibile che qui i colonizzatori diffondessero la conoscenza dei poemi omerici (provata da alcuni vasi locali recanti iscrizioni e decorazioni) e quella dei miti orientali tra cui quello di Tifeo che per la sua storia fu poi legato all’isola.

Da Omero che ne fece una breve menzione, il mito greco di Tifeo si diffuse nel tempo sino a cercare di individuare il luogo del suo rifugio. Pindaro ed Eschilo immaginavano che giacesse sotto un’intera regione tra Cuma e l’Etna ma più preciso fu Virgilio che, come altri autori latini, riteneva che fosse proprio sotto l’isola di Ischia.

5ok

Il mito di Tifeo ha attraversato i secoli passando per il ‘700 con il “Quintiis, Inarime seu de balneis Pithecusarum” (1726) di Camillo Eucherio (che lo immaginava incatenato sotto l’isola “verde” di Ischia) e per il ’900 con Norman Douglas che scrisse “Summer islands. Ischia and Ponza” (1911) sino ad oggi e ben oltre perchè, come tutti i miti, anche Tifeo continuerà a suscitare la curiosità degli uomini!

3ok

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...